Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Fondi per la Protezione Civile all’INVG, Curcio non ci sta

Protezione Civile, un momento del corso di formazione

Il presidente del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile caldeggia l’aumento delle risorse a favore dell’Istituto che studia i terremoti

Potrebbe configurarsi una sorta di ingerenza da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sul Dipartimento di Protezione Civile e ciò potrebbe aver influenzato la proposta di ripartizione delle risorse destinata dal DL Sostegni Bis.

A sollevare l’allarme è il capo del Dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio in audizione in Commissione Territorio e Ambiente al Senato, dopo le dichiarazioni del presidente dell'Ingv Carlo Doglioni.

Curcio ha dichiarato: “Si parla di una presunta ingerenza del Dipartimento sulle attività di ricerca condotte dall'Ingv. Intendo fare approfondimenti perché noi non vogliamo ingerire in nessun modo e in nessuna modalità al netto dei finanziamenti e di quello che avvenne con quelle che sono le idee della scienza”.

Il riferimento è ad una norma del Dl Sostegni Bis che sottrae al Fondo per la protezione civile 15 milioni di euro all’anno finalizzati alla previsione e prevenzione dei rischi e al sostegno del volontariato, assegnandoli direttamente all'Ingv.

Curcio ha poi precisato: “Nessuno di noi ha mai detto all'Ingv dove e come fare il monitoraggio vulcanico o sismico. Se si vuole ampliare questa autonomia gestionale dell'Ingv a me personalmente va benissimo ma perché utilizzare i fondi del servizio nazionale di Protezione civile, questo non capisco. Si vuole dare una maggiore autonomia per l'Istituto per fare le scelte che vuole fare? Sono contento, sono favorevole, non capisco perché si devono prendere i fondi dal Servizio nazionale di Protezione civile che ha un obiettivo specifico, che non è il monitoraggio dei vulcani e il monitoraggio sismico ma è il monitoraggio dei vulcani e il monitoraggio sismico per la tutela delle vite umane”.

“Questo è l'obiettivo e il motivo per cui quei fondi sono gestiti dal Dipartimento di Protezione civile per l'Ingv e per gli altri 20 e oltre centri di ricerca - ha spiegato ancora il capo della Protezione civile - A noi interessa l'obiettivo, se quell'obiettivo lo persegue l'Ingv lo inseriamo nella convenzione con loro, se quell'obiettivo ce lo dà un altro centro di competenza noi lo mettiamo per quel centro”. 

6 Ottobre
Autore
Luca Morazzano

Commenti