Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Finalmente in arrivo il bonus idrico

rubinetto d'acqua domestico

Il Ministero della Transizione Ecologica starebbe per varare il testo attuativo del bonus contenuto già nella legge di bilancio 2021

È davvero interessante l’anticipazione rivelata da altroconsumo, l’associazione vicina ai consumatori, che sul proprio sito ha annunciato l’imminente varo del bonus rubinetti, ovvero un bonus per chi vuole cambiare i vasi sanitari o i vecchi rubinetti di bagno e cucina.

Il bonus idrico, o bonus rubinetti che dir si voglia, è concepito per favorire il risparmio di acqua potabile, bene prezioso, grazie all'installazione di rubinetti e soffioni a risparmio idrico.

L’unico problema, non da poco, è che l’erogazione del bonus potrebbe essere legata all’ennesimo click day anziché criteri oggettivi

Lo scorso dicembre, con la legge di bilancio 2021 venne istituito il “bonus idrico” che è stato subito ribattezzato “bonus bagno”, “bonus rubinetti” o “bonus doccia”.

Mancava però il decreto attuativo, atteso entro 60 giorni ma che solamente adesso pare prossimo a vedere la luce.

Il bonus rubinetti nasce per incentivare il risparmio di risorse idriche, accordando un rimborso fino a 1.000 euro sulla spesa sostenuta per interventi di sostituzione dei vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e rubinetteria sanitaria con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

Possono ottenere il bonus i maggiorenni residenti in Italia, proprietari (o titolari di altro diritto reale), gli affittuari o i comodatari di immobili esistenti, quindi non può esser usato per case in costruzione.

Il bonus rubinetti di 1.000 euro può essere richiesto una sola volta, per un solo immobile e viene emesso secondo l’ordine di arrivo delle richieste fino ad esaurimento dei 20 milioni di euro stanziati.

Il bonus idrico non costituisce reddito per chi lo ottiene e non viene considerato ai fini Isee.

Proprio perché il bonus punta a ridurre il consumo delle risorse idriche, sono agevolati acquisto e installazione di:

- vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico;

- rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto 

17 Settembre
Autore
Luca Morazzano

Commenti