Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

La Bielorussia pronta a reagire se Zelenski attacca

Lukashenko.jpg

Il presidente Lukashenko: 'Se osate attaccarci, la nostra risposta sarà decisa'

"Se solo osate colpire - come state pianificando di fare - Homel, nel sud, o la raffineria di petrolio di Mozyr, l'aereoporto di Luninets o Brest, la risposta sarà immediata. In un secondo. Abbiamo qualcosa con cui rispondere". E' quanto ha minacciato - riporta l'agenzia 'Belta' di Minsk - il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, che ha detto, senza fornire alcuna prova delle sue accuse, che l'Ucraina tre giorni fa avrebbe cercato di colpire la Bielorussia.

"Vorrei mettere in guardia gli estremisti e dirvi francamente che meno di un mese fa ho dato l'ordine alle forze armate di prendere di mira i centri decisionali nelle vostre capitali con tutte le conseguenze che ne derivano", ha detto Lukashenko, spiegando di riferirsi "non solo a quello di cui abbiamo recentemente parlato con il presidente russo", ovvero le armi nucleari. "Mi sto preparando per questo da tanto tempo. Ricordatevene, perché vi ho avvertito: Polonez, razzi e così via. Siete assolutamente raggiungibili da questi missili. E io non guarderò a chi è seduto in quegli uffici o palazzi. La nostra risposta sarà decisa".

3 Luglio
Autore
Claudio Mascagni

Commenti