Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

La Clivense vuole tornare nel calcio che conta

chievo calcio.jpg

L'ex bandiera Sergio Pellissier lancia un crowdfunding per far tornare l'allora squadra del Chievo in serie B in 5 anni

Per la prima volta in Italia una società di calcio appena nata lancia un crowdfunding. A farlo è la Clivense, club fondato da Sergio Pellissier, per raccogliere l’eredità del Chievo. “Il senso è che credo nella squadra, ho fatto per 23 anni il calciatore in una squadra di calcio, e credo che le squadre senza tifosi, senza persone che credono in un progetto, non possano esistere. Il tifoso potrà dire ‘vado a tifare per la “mia” squadra’, e questa volta sarà vero”, dice in una intervista a RaiNews24 e rainews.it.

L’idea di Pellissier è quella di costruire un club che assomiglia a una “famiglia”: “Ho sempre pensato che la famiglia è quella che ti aiuta a superare qualsiasi difficoltà. E se tu hai una famiglia che crede nel tuo progetto, ecco che hai fatto bingo. Sono convinto che se credi in qualcosa e hai al fianco persone che credono come te nella stessa cosa riesci a ottenere risultati importanti”.

Il crowdfunding partirà il 27 aprile, e sarà aperto per 8 settimane. La quota minima è di 250 euro. Con la quale si maturano tutti i diritti patrimoniali, ed eventuali rivalutazioni e dividendi. Oltre alla partecipazione all’Assemblea annuale dei soci.

15 Aprile
Foto: pixabay
Autore
Claudio Mascagni

Commenti