Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Afghanistan, due membri del governo talebano scomparsi

baradar.jpg

Come riportato dal Guardian, il vicepremier e il capo supremo dei Talebani non si mostrano in pubblico da diverso tempo

Il quotidiano inglese Guardian ha esposto in un suo articolo il mistero riguardante due leader talebani, componenti del governo, scomparsi da diverso tempo dalle scene pubbliche. 
Dalla presa di potere dei Talebani in Afghanistan, infatti, il leader supremo Haibatullah Akhundzada e il vicepremier Abdul Ghani Baradar non avrebbero più preso parte ad apparizioni pubbliche, alimentando il sospetto sulle loro condizioni. Il fatto di insabbiare la morte di un loro leader non sarebbe una novità per i Talebani, che hanno nascosto la morte del mullah Omar per ben due anni, dal 2013 al 2015. 

Le voci su Baradar

Baradar è un volto molto conosciuto dei Talebani, ed è stato uno dei firmatari degli accordi di pace di Doha firmati nel 2020 tra i Talebani e gli Stati Uniti d’America, prima di essere nominato vice-premier del nuovo governo.
Alcune voci in Afghanistan parlavano della morte o del ferimento di Baradar in scontri avvenuti per dissidi nella formazione del governo. Le voci sono state bollate come “bugie” dal portavoce talebano Suhail Shaheen su Twitter.
Tuttavia, secondo il Guardian, la fretta dei portavoce talebani nella smentita della notizia è sospetta, con la diffusione di un semplice messaggio audio di Baradar e alcune foto come prove del suo stato di salute, documenti che non si ha prova siano recenti. 

Sospetta anche la sparizione di Akhundzada.

Nonostante la figura del leader supremo rappresenti una figura isolata, infatti, il suo ruolo prevede una, seppur minima, presenza sulla scena pubblica. Anche il Mullah Omar, infatti, quando era alla guida del paese rilasciava interviste radiofoniche e dichiarazioni pubbliche. 

14 Settembre
Autore
Emanuele Di Casola

Commenti