Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Investiamo per evitare il crollo completo dell'economia

guerra palazzo distrutto.jpg

Mentre infuria ancora la guerra in Ucraina è impossibile pianificare e coordinare la ricostruzione molto presto

"L'Ucraina è un paese enorme, molto è stato distrutto. Non si può iniziare a pianificare e coordinare la ricostruzione molto presto". Lo ha detto alla Dpa Markus Berndt, capo del dipartimento per le attività esterne della Banca europea per gli investimenti (Bei) nel giorno della conferenza prevista a Lugano per elaborare un Piano Marshall per Kiev. L'Ucraina oea ha urgente bisogno di aiuto per garantire i servizi di base come l'approvvigionamento idrico pulito, le acque reflue, lo smaltimento dei rifiuti, l'energia e l'accesso a Internet per garantire la stabilità macroeconomica, ha affermato Berndt.

"Servono investimenti, altrimenti l'economia crollerà completamente e perderemmo il pilastro più importante per la ricostruzione", ha aggiunto. "Naturalmente, un approvvigionamento idrico può essere nuovamente distrutto durante la guerra. Ma se non ci assicuriamo che le città possano funzionare di nuovo e che le persone possano viverci, allora i costi a lungo termine saranno molto più alti che se finanziassimo un servizio idrico rifornire due volte", ha aggiunto.

4 Luglio
Autore
Claudio Mascagni

Commenti