Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Equador-Brasile è show... del VAR

allisonBraz.png

Protagonista l'arbitro colombiano Wilmar Roldán che espelle due volte il portiere verdeoro Allison, perdonato però dai replay

Pareggio scialbo nei 2.850 metri di altitudine di Quito per un Brasile già sicuro del pass mondiale e un Ecuador saldamento terzo alle spalle del'Argentina. 

Ma nella sfida di CONMEBOL è l'arbitraggio a fare storia. Protagonista il direttore di gara colombiano Wilmar Roldàn e la Var appunto. 

Al 14’ della ripresa il portiere ecuadoriano Domínguez viene espulso per aver l'abbraccio, giudicato troppo caloroso su Matheus Cunha.

Pochi minuti dopo espulso Emerson Royale per fallaccio da ultimo uomo. Poi entra in scena il Var. 

Roldal concede e poi toglie due rigori ai padroni di casa dopo aver riesaminato la scena al replay, poi espelle il portiere verdeoro Allison per un'entrataccia, ma  rivista l'azione lo ammonisce soltanto nonostante l'entrata sia di quelle che mettono paura.

A pochi minuti dal termine altro rosso per l'ex portiere della Roma per un'entrata a mano chiusa che dopo pochi minuti il Var decreta aver toccato il pallone. Con buona pace del'estremo brasiliano che torna a casa con l'invidiabile primato di essersi visto sventolare in faccia 2 rossi e un giallo nella stessa partita. Restando però in campo. 

 

28 Gennaio
Autore
Stefano Paparcone

Commenti