Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Putin citato in tribunale verrà autorecluso

escobar-3-800x400.jpg

Mentre la Ue si indigna per i crimini di guerra il premier russo alla fine sarà confinato in Russia

Putin è sempre più isolato. Ormai gli è rimasto solo il professor Alessandro Orsini a difenderlo più realista del re, sempre più convincente nel suo ruolo di bastiancontrario piuttosto che in quello di analista obiettivo. Dopo le atrocità da parte dell'esercito russo ai danni dei civili ucraini si è impennato il sentimento antirusso nell'Occidente, con la ferma volontà di processare Putin, di raccogliere prove inconfutabili sulla sua colpevolezza, di denunciarlo e citarlo davanti al tribunale dell'Aja per i crimini di guerra. Certo, arrivare a Mosca con un atto di citazione, prelevare il premier russo e processarlo in terra d'Ue pare alquanto bizzarro. Però, in questo modo Putin verrà autoconfinato nel suo microcosmo (si fa per dire) e non potrà venire in vacanza in Sardegna. Ricorda più la storia del narcotrafficante Pablo Escobar che in una sorta di compromesso col suo Paese, la Colombia, si autorecluse nella sua enorme tenuta di Nàpoles. La differenza tra i due, alla fine, è alquanto sottile.  

12 Aprile
Autore
Gian Luca Campagna

Commenti