Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

I rapporti tra Uss e Russia sono pari allo zero

ucraina guerra bambino.jpg

L'ex presidente russo Dmytri Medvedev: "E non è necessario scongelarli oggi. Non c'è ancora bisogno di negoziare con loro"

craina: Medvedev, 'rapporti Russia-Usa sono al grado zero assoluto'
 

Sono al grado ''zero assoluto'' gli attuali rapporti tra Russia e Stati Uniti. Lo ha dichiarato l'ex presidente russo Dmytri Medvedev, ora vicepresidente del consiglio di sicurezza. Su Telegram ha ricordato di aver firmato nel 2010 Start-3 sui programmi nucleari e per questo ha aggiunto che ''ritengo il momento per nuove trattative il più inopportuno''. Medvedev ha detto che ''adesso non abbiamo rapporti con gli Usa. Sono a zero Kelvin. E non è necessario scongelarli oggi. Non c'è ancora bisogno di negoziare con loro''.

Intanto l'Estonia chiede a gran voce altri pacchetti sanzionatori verso Mosca. "Dobbiamo continuare ad accrescere il costo della guerra per la Russia e sostenere l’Ucraina, nel contempo, con aiuti umanitari e di difesa. Per farlo, dobbiamo adottare un settimo pacchetto di sanzioni, che sull’energia è anche positivo per diversificare rispetto dalle fonti fossili e per l’agenda climatica": lo dice il ministro degli Esteri dell’Estonia Andres Sutt, a margine del Consiglio Affari Esteri a Lussemburgo.

Intanto in Ucraina infuria la guerra. "Nella regione di Zaporizhzhia stiamo passando dalle azioni difensive a quelle offensive". Lo ha detto alla tv ucraina Rodion Kudriashov, comandante della divisione 'Azov'. "Stiamo guadagnando posizioni e spingendo il nemico il più lontano possibile", ha aggiunto Kudriashov, riferendo che "il nemico sta bombardando villaggi pacifici in prima linea e non è in grado di fare breccia nella nostra direzione".

"La linea del fronte - ha aggiunto il comandante - si sta livellando e sta cominciando ad assomigliare a una guerra di posizione. Nelle prossime settimane i comandanti stanno programmando di 'spezzare' il nemico. I gruppi di iniziativa dovranno scoprire le posizioni del fuoco russo e distruggerle".

20 Giugno
Foto: pixabay
Autore
Claudio Mascagni

Commenti