Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Fiorentina: 'noi in regola, altri club forniscano informazioni'

commisso.jpg

La squadra viola pubblica gli indici di liquidità e lancia l'allarme del quadro non florido del calcio italiano

"Acf Fiorentina ha avuto modo già in diverse occasioni di segnalare pubblicamente e nelle sedi competenti l’attuale delicata situazione economica e finanziaria del calcio italiano e il necessario rispetto delle regole, chiare ed uguali per tutti. Ci auguriamo che le ultime inchieste giornalistiche e delle Autorità preposte, possano contribuire ad analizzare al meglio lo stato di salute delle Società, per intervenire in tempi rapidi ed efficaci nel rispetto sia di chi segue le regole ma soprattutto dei tifosi, che devono avere la garanzia di assistere a una competizione paritetica che non lascia dubbi o cattive interpretazioni". Lo scrive il club toscano in una lunga nota pubblicata sul suo sito, mettendo a disposizione alcuni dati economici.

Un quadro che non può lasciare indifferenti e apre anche a riflessioni. Messaggi indiretti a qualche concorrente per la corsa Champions e messaggio diretto agli organi preposti? Di certo, qualche cronista sarà stato allertato e probabilmente a breve, tra qualche giorno, verrà fuori qualche clamoroso stato di insolvenza.  

"Siamo ormai alle porte della sessione invernale del calcio mercato e sarebbe, dunque, auspicabile che sia manifesto e chiaro a tutti l’Indice di Liquidità delle Società onde accertare, quali e come i Club possanno operare durante la prossima campagna trasferimenti secondo quanto previsto dalle norme applicabili".

Ed ecco appunto la bomba: "In virtù del massimo rispetto che la Società nutre verso il lavoro svolto e l’autonomia di tutti gli Organi preposti a fare i dovuti controlli, Acf Fiorentina auspica che vi sia maggiore condivisione sull’individuare norme precise e vincolanti che, come tali, non possano poi derogarsi nel corso della stagione sportiva. È infatti anche su questa certezza delle regole che si determina e garantisce l’equilibrio competitivo".

"Desideriamo ricordare che l’attuale Proprietà del Presidente Rocco Commisso ha investito importanti risorse nel sistema calcio italiano, sia per l’acquisizione del Club, sia per la costruzione di un’infrastruttura avveniristica come il futuro Viola Park, sia per ripianare le considerevoli perdite operative di cassa sostenute da Acf nei precedenti 2 anni e mezzo, tutti investimenti fatti senza esporsi in maniera debitoria verso nessun Istituto. Infatti sono 314 in 30 mesi, nonostante il drammatico perdurare del Covid che ha devastato non solo il calcio ma tutto il mondo, i milioni di euro investiti direttamente da Rocco Commisso, inclusa la sponsorizzazione di Mediacom".

E qui la bomba deflagra: "Allo stesso tempo sarebbe ugualmente importante conoscere informazioni inerenti la regolarità dei pagamenti degli stipendi dei giocatori e degli altri collaboratori aziendali, nonché circa gli adempimenti di natura fiscale e contributiva, situazioni dove la Fiorentina è sempre stata in regola. Auspichiamo -conclude la nota- vi sia la massima e tempestiva collaborazione da parte di tutte le altre Società e delle Istituzioni preposte nel rendere note queste informazioni per un calcio sempre più trasparente e rispettoso delle regole".

Non c'è che dire, un bel dono sotto l'albero della Lega, già stressata per il caso Salernitana e sempre più nell'occhio del ciclone per la vicenda Var. 

21 Dicembre
Autore
Claudio Mascagni

Commenti