Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Smau, 10 società italiane pronte per far crescere Paese

green sostenibilità.jpg

Le startup italiane scommettono su Mobilità verde, intelligenza artificiale, agritech, fintech, economia circolare e nuovi materiali di riciclo

Mobilità verde, intelligenza artificiale, agritech, fintech, economia circolare e nuovi materiali di riciclo: sono solo una parte dei campi in cui operano alcune delle startup e scaleup italiane, potenziali promesse di crescita e sviluppo del business per le aziende consolidate.

Mobilità elettrica: Gmg srl, acronimo di Green mobility group, è la startup marchigiana che si pone come obiettivo lo sviluppo di soluzioni innovative di mobilità elettrica made in Italy ad alto livello tecnologico. Dall’attenzione per il design e per la sicurezza, la startup ha affrontato la transizione verso un nuovo concetto di mobilità creando veicoli polivalenti, adatti sia a spostamenti in città che a percorsi off-road. Da Gmg srl è distribuito il Kobra Scooter, il primo scooter interamente realizzato in Italia, che nasce dalla collaborazione con Triride, azienda italiana che da 10 anni lavora nel campo della mobilità elettrica per persone con disabilità.

Un monopattino con un telaio di ispirazione motociclistica, ruote grandi che lo rendono stabile ed inarrestabile di fronte agli ostacoli, uniti ad un cuore di tecnologia di altissimo livello. L’elettronica, sviluppata internamente, dona al mezzo i più alti standard di sicurezza garantendo frenate stabili anche su fondi sconnessi e scivolosi. Il cruise control intelligente arricchisce le funzionalità di guida in ogni situazione. La batteria a Litio-Ioni di Kobra permette di percorrere anche lunghe distanze, arrivando fino a 100 Km di autonomia e ottimizzandone l’energia grazie al sistema di Range-Extend che ricarica la batteria in fase di frenata. Si tratta di un ibrido tra una bicicletta ed uno scooter, sicuro nel traffico cittadino, divertente e versatile anche per escursioni alla scoperta del territorio.

Sempre dalle Marche, rimanendo in tema di mobilità green, arriva Etool la prima city-bike completamente connessa, grazie all’app integrata su sistemi ios e android, che diventa un vero e proprio strumento digitale durante gli spostamenti quotidiani. e-tool è un progetto di E-green srl, startup innovativa 4.0, che ha realizzato la prima city-bike al mondo completamente connessa tramite sistema iOS e Android. Un vero device con una forte identità sociale in termini di wellness e welfare che ne stimola l’utilizzo virtuoso attraverso l’erogazione di rewards a punti acquisiti per funzioni etiche o commerciali, riscattabili dall’utente attraverso convenzioni di natura sanitaria, wellness, commerciale e sociale.

Agritech e green: Sf system - Solar Fertigation è la startup della provincia di Taranto, nata nel 2017, che ha pensato a un nuovo esempio di coltivazione sostenibile con maggiore attenzione all'ambiente. Con l’obiettivo di promuovere la visione di un mondo attento all'utilizzo delle risorse, Sf system ha brevettato un innovativo sistema di fertirrigazione alimentato ad energia solare in grado di ottimizzare le risorse, ridurre gli sprechi ed aumentare la produzione di cibo ed energia. Tutto questo è reso possibile attraverso il controllo e il monitoraggio dei campi di coltivazione con l’intelligenza artificiale, utilizzando le tecnologie per il risparmio idrico, l’energia circolare e il controllo delle zone fertili. Partner del Politecnico Bari, dell’Università del Molise e dell’Università del Salento, fanno parte del Gruppo Asepa, nato nel 2008, impiegato nella progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici, impianti elettrici industriali e sistemi di illuminazione a led per città.

Economia circolare: nel campo della riconversione delle attività produttive, verso un modello di economia che punta a ridurre al minimo la produzione di rifiuti, opera Cheers srl (www.cheers2.life), spin-off dell’università Ca' Foscari Venezia nata dall’esigenza di creare una startup innovativa nel settore dell'economia circolare per il bene del pianeta. Attraverso lo studio dei flussi aziendali, nei laboratori di ricerca vengono sviluppati materiali innovativi e sostenibili. Cheers srl porta a Smau 2021 uno dei suoi progetti, basato sul concetto chiave di economia circolare, ovvero la realizzazione di moduli di cella fotovoltaica a colorante organico (dssc), integrati in un involucro architettonico vetrato, appositamente progettato e prodotto.

Tali celle sono realizzate a partire dalla valorizzazione di scarti del comparto agroalimentare, in particolare dall’estrazione di coloranti della filiera di vinificazione. Grazie a questo prodotto innovativo, si potrà generare energia elettrica in maniera sostenibile e rinnovabile, partendo da rifiuti e realizzando un sistema energetico moderno, economico e perfettamente integrato nell’ambiente. Cheers si propone di realizzare degli innovativi pannelli fotovoltaici semitrasparenti ad alto valore aggiunto, valutabile e quantificabile dai clienti in termini di abbattimento dei costi, flessibilità e sostenibilità.

8 Ottobre
Foto: pixabay
Autore
Redazione

Commenti