Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Anche la Uefa fa guerra a Putin: spostata la finale di Champions

calcio spelacchiato.jpg

La finale di Champions League da San Pietroburgo sarà spostata in una località ancora da definire

La Uefa ha deciso di spostare la finale di Champions League da San Pietroburgo e sta elaborando i piani per la nuova destinazione dell'evento finale della competizione. La Gazprom Arena di San Pietroburgo, con una capienza di 68.000 posti, aveva avuto l'opportunità di ospitare l'evento clou a livello di club europei ma gli eventi di oggi hanno costretto ad un cambio di sede. La Conferma arriverà solo domani dal Comitato Esecutivo convocato d'urgenza. Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato un attacco all'Ucraina con esplosioni udite nella capitale ucraina Kiev mentre sono state segnalate esplosioni anche nelle città di Odessa e Kharkiv. La Uefa sta monitorando la situazione. Dopo aver cambiato la sede della finale per le edizioni 2020 e 2021 a causa della pandemia di coronavirus, l'organo di governo del calcio europeo sarà costretto ad un ulteriore cambio ma potrebbe aspettare fino alle ultime fasi della competizione per vedere quali squadre rimarranno nel torneo.

Se dovesse verificarsi un'altra finale tutta inglese, come quella dello scorso anno tra Chelsea e Manchester City, ci sarebbero pressioni per ospitarla nel Regno Unito, ma due stadi importanti sono già fuori campo. Wembley ospiterà la finale degli spareggi del campionato Sky Bet il 28 maggio, mentre il Tottenham Hotspur Stadium è pronto per ospitare la finale della Betfred Challenge Cup della lega di rugby lo stesso giorno. Potrebbe aprire le porte a un'altra sede nella capitale dell'Inghilterra, il London Stadium di West Ham, che avrebbe spazio nel suo programma estivo. Il Chelsea, di proprietà del miliardario russo Roman Abramovich, Liverpool, Manchester City e Manchester United sono tutti negli ottavi di finale di Champions League. Il primo ministro Boris Johnson all'inizio di questa settimana ha dichiarato alla Camera dei Comuni: "Nessuna possibilità di organizzare tornei di calcio in una Russia che invade i paesi sovrani".

24 Febbraio
Foto: pixabay
Autore
Claudio Mascagni

Commenti