Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Italiani e stranieri preferiscono la casa in montagna

lake-1681485_1920.jpg

Tecnocasa analizza i dati degli immobili: molti stranieri acquistano volentieri in Italia e spesso prediligono proprio le zone più interne

Mare e montagna ma anche lago. L’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa ha analizzato alcune località turistiche emergenti per diversi motivi. In particolare, perché sono valide alternative a quelle più conosciute grazie ai prezzi più accessibili. È risaputo che dopo la pandemia la domanda di casa vacanza è aumentata e questo sta portando ad una ricerca più estesa; inoltre, molti stranieri acquistano volentieri in Italia e spesso prediligono proprio le zone più interne.

Sul lago di Garda spiccano due località: Costermano e Polpenazze, posizionate nel territorio interno ma non distanti dalle sponde. Cresce l’appeal di Costermano, alle spalle del lago sulla sponda veronese, dove sono in fase di realizzazione interventi di nuova costruzione molto lussuosi, con prezzi che sfiorano 4.000 euro al mq mentre l’usato è inferiore a 2.500 euro al mq. Discorso simile per Polpenazze e Puegnago, collina bresciana, dove i prezzi oscillano da 1.800 a 2.500 euro al mq. Per quanto riguarda il mercato turistico della montagna è Temù, la località che attualmente accoglie la domanda di chi non riesce ad acquistare a Ponte di Legno.

Restando sempre sull’arco alpino: Gallio e Roana piacciono perché sono vicine ad Asiago e offrono piste recentemente ristrutturate. Mentre nell’area nord est si segnala La Magdeleine, scoperta di recente dai potenziali acquirenti; poco considerata fino a qualche anno fa, è stata particolarmente apprezzata subito dopo il lockdown perché offre tranquillità ed è soleggiata, inoltre i prezzi medi sono intorno a 1300 € al mq.

Negli ultimi tempi nell’area centrale della Penisola, il piccolo borgo dell’entroterra abruzzese, Rivisondoli attira turisti del centro sud perché più accessibile rispetto a Roccaraso e perché rinomato per chi pratica sport invernali e per gli amanti delle escursioni naturalistiche. Alcune località di mare italiane sono state delle vere e proprie epifanie dal punto di vita immobiliare.

La costa laziale ha catalizzato l’attenzione dell’importante bacino di Roma: Terracina è una delle località più apprezzate grazie ai collegamenti con la provincia di Frosinone e di Roma. In Puglia, è importante segnalare Nardò che si sta sviluppando e vista la breve distanza dal mare sta diventando uno dei fervidi centri d’interesse turistico del Salento.

Infine, risalendo lo Stivale sulla costa adriatica, è importante segnalare: Pesaro, città capoluogo che registra ultimamente una buona domanda sia di prima sia di seconda casa perché offre sia i servizi tipici di una cittadina sia strutture turistiche. Inoltre, la comodità del collegamento è un altro aspetto molto gradito e questo sta spingendo l’acquisto sia di prima sia di seconda casa.

 

8 Settembre
Foto: pixabay
Autore
Claudio Mascagni

Commenti