Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Papa a Kiev e incontro con Kirill?

papa-francesco_.jpg

Prende corpo l'idea di una serie di incontri disegnati dalla Santa Sede per il cessate il fuoco in Ucraina

"L'Ucraina sarà sicuramente felice di dare il benvenuto al Papa" ma "finora non abbiamo conferme" di una sua visita. In ogni caso "spero davvero che il Santo Padre pensi a tale possibilità, ma avrei paura di specificare una data approssimativa o precisa". Così l'ambasciatore dell'Ucraina presso la Santa Sede, Andrii Yurash, in un'intervista all'agenzia polacca Pap, spiegando che "la via più facile per il Santo Padre per arrivare a Kiev è attraverso la Polonia" e "in questo contesto sarà molto importante la cooperazione con la Polonia, con le autorità polacche e con le autorità della Chiesa polacca".

Quanto all'ipotesi di un incontro tra Papa Francesco e il capo della Chiesa di Mosca Kirill, "l'Ucraina sarà pronta ad ospitare il Papa in ogni circostanza, ma un eventuale incontro con il patriarca Kirill potrebbe in qualche modo influenzare le reazioni della società, anche all'interno della Chiesa cattolica in Ucraina", ha affermato l'ambasciatore, secondo cui l'incontro potrebbe "avere conseguenze e reazioni varie in altri Paesi, come Polonia, Lituania, Slovacchia e molti altri, che trattano molto seriamente la situazione in Ucraina e cercano di aiutare e sostenere il nostro paese".

D'altra parte, aggiunge, "se questo incontro tra il Papa e Kirill avrà luogo in Kazakistan, sarà di natura più formale. Credo che nella capitale Nur-Sultan ci sarà solo uno scambio di gesti ufficiali di cooperazione e comprensione piuttosto che un tradizionale e pieno incontro di due leader religiosi". "Speriamo in una visita papale in Ucraina e stiamo aspettando", conclude.

Poi, la parola al Papa. "Continuiamo a invocare l'intercessione della Madonna perché Dio doni al mondo la pace. E preghiamo in particolare per il popolo ucraino". Lo ha detto Papa Francesco che, al termine dell'Angelus dell'Assunta, ha invitato "quanti hanno la possibilità a visitare un santuario mariano per venerare la nostra Madre celeste" e ha ricordato: "Tanti romani e pellegrini si recano a Santa Maria Maggiore, per pregare davanti alla Salus Populi Romani - ha aggiunto -. Lì si trova anche la statua della Vergine Regina della Pace posta dal Papa Benedetto XV".

16 Agosto
Autore
Claudio Mascagni

Commenti