Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Iran, Raisi ad AIEA: "Siamo trasparenti sul nucleare"

raisi.jpeg

L'agenzia internazionale per l'energia atomica aveva lanciato un allarme sul comportamento ambiguo dell'Iran sul nucleare

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha risposto al rapporto critico dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) nell’ambito delle attività nucleari del paese del Medio Oriente.

Raisi ha sottolineato la trasparenza del paese da lui guidato in un incontro con il presidente del Consiglio Europeo Michel.

La cooperazione con l’AIEA, dice Raisi, “è un esempio della nostra volontà di essere trasparenti sul nucleare”. Secondo il presidente, la risposta costruttiva dell’Iran ad AIEA è vincolata proprio a un approccio costruttivo da parte di quest’ultima. Raisi ha poi negato qualsiasi differenza tra la presidenza Biden e quella Trump: “Sono rimaste sanzioni e pressioni sull’Iran”, ha concluso.

Il rapporto AIEA

L’AIEA aveva lanciato un allarme, sottolineando la compromissione del programma nucleare in Iran dovuta alla decisione di Teheran di “limitare le ispezioni”. Nel rapporto, l’AIEA annuncia anche l’importante aumento della quantità di uranio prodotta, che ora sarebbe ben oltre il limite autorizzato.

L’accordo sul nucleare

L’accordo sul nucleare in Iran è stato firmato a Vienna nel 2015 da Iran, Unione Europea e un gruppo formato dai cinque membri permanenti del consiglio di sicurezza dell’Onu (Usa, Cina, Francia, UK e Russia) più la Germania. L’accordo tagliava notevolmente la potenza nucleare iraniana, garantendo all’AIEA accesso agli impianti nucleari nel paese, in cambio della fine delle sanzioni economiche imposte a Teheran proprio a causa del suo programma nucleare.

Nel 2018 l’amministrazione Trump ha deciso di uscire dall’accordo, reintroducendo le sanzioni per motivi principalmente militari. Con l’amministrazione Biden, gli USA starebbero tentando di rientrare negli accordi di Vienna tramite colloqui indiretti, gli stessi che hanno prodotto l’intesa temporanea tra Iran e AIEA in vigore ancora oggi.

8 Settembre
Foto: wikimedia
Autore
Emanuele Di Casola

Commenti