Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Record Covid Russia: a Mosca e San Pietroburgo nuove restrizioni

mosca.jpg

Record di contagi e morti che continuano ad aggiornarsi negli ultimi giorni

In Russia non accennano a diminuire i numeri legati alla pandemia. Continuano a crescere contagi e decessi, che oggi hanno fatto registrare un nuovo record. I nuovi contagi sono stati 36.339, con il numero dei decessi che ha ormai da giorni superato quota 1.000.

Un dato così critico di casi non era mai stato raggiunto durante la pandemia nello stato guidato da Putin, ancora molto indietro per ciò che riguarda la vaccinazione.
Le autorità di Mosca hanno deciso di agire per limitare i numeri impietosi. Dal 25 ottobre al 25 febbraio saranno infatti in vigore nuove restrizioni, che riguarderanno innanzitutto i cittadini over 60 e con rischi legati a malattie gravi. Per queste due categorie è stato disposto il lockdown, mentre per le aziende è stato indetto l’obbligo di avere almeno il 30% del personale in Smart Working. "Sono ben consapevole di quanto siano noiose e scomode le attuali restrizioni, ma semplicemente non c'è altro modo per proteggervi da malattie gravi" ha detto Il sindaco di Mosca Sobyanin.

Un’altra grande città come San Pietroburgo, al pari di Mosca in una situazione drammatica per quel che riguarda i contagi, ha stabilito l’obbligo del Green Pass lo scorso 19 ottobre. Le misure entreranno in vigore gradualmente: negli eventi al chiuso dal primo novembre, in cinema, teatri e musei dal 15 novembre e in ristoranti e negozi dal 15 dicembre.

La vaccinazione in Russia fatica a decollare definitivamente, il governo ha vaccinato con doppia dose circa 52 milioni di persone, pari al 36% della popolazione totale.

21 Ottobre
Foto: pixabay
Autore
Emanuele Di Casola

Commenti