Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

L'idea della Superlega non tramonta mai

Ceferin.jpg

Duro attacco del numero uno Uefa Ceferin: "prima hanno usato una pandemia, ora usano una guerra"

I club più blasonati ci riprovano. Ancora la SuperLega sugli scudi. Così Juventus, Real Madrid e Barcellona immaginano un campionato per squadre titolate. A breve verrà presentato il nuovo programma, ma intanto emerge che non ci sarà nessuna squadra permanente, la partecipazione sarà più democratica perchè avverrà in base al piazzamento nei rispettivi campionati, chiusura a max 20 partecipanti a competizione con tutte le leghe che hanno la chance di partecipare in base alle partite di qualificazione, più una sorta di serie B con altre 20 squadra partecipanti. 

Tra le prime reazioni c'è il duro nuovo attacco del presidente dell'Uefa Alexander Ceferin, sull'idea di una nuova Superlega. "È un'idea senza senso. I club sono liberi di creare la propria competizione, ma non si aspettino di competere nelle competizioni Uefa. Nei mesi scorsi i promotori della Superlega hanno usato una pandemia, ora usano una guerra", ha detto Ceferin nel corso del suo intervento al 'Business of Football Summit' organizzato dal Finacial Times. Sulla stessa linea il numero uno del calcio spagnolo, de LalIga, Javier Tebas: "Real, Barcellona e Juve mentono pèiù di Puytin -ha detto- si sono incontrarti a casa di Agnelli e ora sono curioso di cosa dirà il presidente della Juventus"

3 Marzo
Autore
Pasquale Lattarulo

Commenti