Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Torna a Torino in presenza il vino di 'Grandi Langhe'

vigneto.jpg

Dopo un anno di stop torna la kermesse dedicata al mondo dell'enologia: dal 31 gennaio al 1° febbraio 2022

Grandi Langhe, la manifestazione dedicata a buyer, distributori, enotecari e ristoratori italiani e stranieri, arriva a Torino il 31 gennaio e 1° febbraio 2022, dopo un anno di stop forzato dovuto alla pandemia di Covid-19. Oltre 200 cantine di Langhe e Roero presenteranno le proprie etichette nei suggestivi spazi di Ogr Torino, hub di innovazione, enogastronomia e cultura contemporanea del capoluogo piemontese, una scelta strategica orientata alla volontà di far crescere sempre maggiormente l’evento, da anni uno dei primissimi appuntamenti del calendario enologico italiano. Il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, insieme al Consorzio Tutela Roero, sono promotori della manifestazione, che nel 2020 ha registrato oltre duemila presenze da 34 paesi. La due giorni dedicata alle Docg e Doc di Langhe e Roero sarà dunque la prima occasione dell’anno per assaggiare le nuove annate di Barolo Docg, Barbaresco Docg, Roero Docg e delle altre denominazioni del territorio.

“Abbiamo deciso di cambiare la location di Grandi Langhe in primis per permettere il rispetto della normativa sul distanziamento, e in secondo luogo per dare un segnale importante che rifletta la crescita che l’evento ha avuto nelle ultime edizioni, e quella delle nostre denominazioni che a inizio ottobre hanno registrato un +15% rispetto ai primi nove mesi del 2020”, spiega Matteo Ascheri, presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco.

 

6 Ottobre
Foto: pixabay
Autore
Redazione

Commenti