Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
Loader

Ingegneria al femminile, al via il secondo premio nazionale

PROGETTAZIONE.jpg

Il Consiglio Nazionale ingegneri ripropone l’iniziativa dopo il successo dello scorso anno

Prende il via la seconda edizione del “Premio tesi di laurea Ingenio al femminile”. Il Consiglio Nazionale Ingegneri, infatti, ha pubblicato il bando per premiare le neolaureate che abbiano prodotto, nel corso dell’anno accademico 2020-21, brillanti tesi di laurea in Ingegneria, sul seguente tema: “Il Pnrr: come l’ingegneria può contribuire alla rinascita dell’Italia”. La sfida che il CNI lancia alle neolaureate è quella di illustrare come il loro lavoro di tesi possa inserirsi all’interno di uno dei tanti interventi previsti dal Pnrr, provando ad immaginarne le possibili ricadute pratiche. Il Premio ha lo scopo di valorizzazione la figura della donna in ambito tecnico ed intende premiare le migliori tesi scelte tra tutti i corsi di laurea previsti dall’ordinamento ingegneristico. Il premio si avvale della collaborazione di Cesop HR Consulting Company, partner dell’iniziativa per la raccolta delle candidature su piattaforma digitale e la creazione di canali di comunicazione diretta tra le giovani laureate e il mondo delle imprese.

Tra gli scopi di questo progetto, oltre alla parità di genere definita dall’Obiettivo 5 dell’Agenda ONU 2030, è quello di promuovere la figura della donna in ambito tecnico. Al tempo stesso, si intende offrire alle neolaureate un’occasione per inserirsi nel mondo del lavoro con le stesse opportunità e la stessa retribuzione economica dei colleghi uomini. Il “Premo Tesi di Laurea” fa parte del progetto del Consiglio Nazionale Ingegneri “Ingenio al Femminile. Storie di donne che lasciano un segno”, ideato dalla Consigliera del CNI Ania Lopez.

“Da alcuni anni – osserva Armando Zambrano, Presidente CNI – le donne ingegnere rappresentano la componente più dinamica e in crescita degli iscritti all’Albo degli ingegneri. Il ruolo delle donne nell’ingegneria italiana sta diventando sempre più importante. Il CNI ha sempre avuto grande attenzione per questo tema, come dimostra l’iniziativa “Ingenio al femminile”, avviata ormai molti anni fa. Sono particolarmente felice, dunque, di questa seconda edizione del premio che ha già riscontrato un grande successo lo scorso anno”.

“Quando diversi anni fa avviammo il progetto “Ingenio al femminile” miravamo alla valorizzazione del contributo delle donne al mondo dell’ingegneria – dice Ania Lopez, Consigliere CNI –. Con questo premio intendiamo proiettare le donne ingegnere verso il futuro. La nuova realtà contemporanea richiede che le donne vengano integrate nei processi innovativi e tecnologici. Come già accaduto lo scorso anno, il processo di selezione prevede due passaggi di valutazione cui contribuirà, oltre al Comitato Donne Ingegneri del CNI, una commissione tecnico-scientifica composta da professori universitari, ceo, top manager, in gran parte composta da donne”.

Novità introdotta in questa edizione è la possibilità di registrare un breve video motivazionale, attraverso il quale le partecipanti potranno illustrare “a voce” - se lo vorranno - alla commissione di valutazione i motivi della propria candidatura.

Il premio consisterà in una somma in denaro una tantum di 2.000 euro per la prima classificata, 1.500 euro per la seconda classificata e 1.000 euro per la terza classificata. Le candidature potranno essere presentate dal 31 maggio fino al 30 giugno prossimo. La premiazione è prevista per il 17 ottobre 2022.

6 Giugno
Autore
Luciano Razzano

Commenti